Storia e presentazione

L’esperienza della Comunità Sant’Andrea nasce nel 2004 come risposta ad un enorme vuoto del territorio fermano rispetto alla necessità di accogliere adulti disabili psico-fisici gravissimi.

Il percorso della Comunità Sant’Andrea viene inizialmente finalizzato alla strutturazione di un “dopo di noi”, ma nel prosieguo dell’esperienza, attraverso numerosi e costanti incontri con le famiglie, si è evidenziata la necessità di progettare e pianificare un “durante noi”.

(foto Daniele Maurizi)

(foto Daniele Maurizi)

Il lavoro dell’équipe multidisciplinare si è orientato a supportare le persone accolte e le loro famiglie nella complessa gestione della quotidianità, accompagnando le stesse verso la prospettiva di una residenzialità. A tale scopo è stato previsto un percorso di supporto psicologico per le persone accolte e i loro famigliari.

Dal 2007 la Comunità Sant’Andrea è autorizzata per 10 posti in regime di seminternato e nel 2010 ha ricevuto l’accreditamento da parte della regione Marche.

La certificazione del livello di trattamento riabilitativo delle persone disabili accolte è garantita dall’Unità Valutativa Distrettuale (Uvd) e/o dall’Umea della Asur Marche Zona Territoriale 11 Fermo. Le prestazioni sono inquadrate in regime di seminternato assimilato al livello di Unità Plurisensoriali per soggetti con disabilità psico-fisica grave e gravissima.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi